Cromoterapia
Terme Sensoriali di Chianciano Terme

L’ospite si sdraia su una elegante chaise longue e, mentre ascolta della musica, guarda i vari colori che vengono diffusi nel “cielo” da appositi strumenti; vengono diffusi sette colori corrispondenti ai 7 chakra, i centri energetici dell’organismo.

Princìpi della cromoterapia

La cromoterapia è una medicina alternativa che impiega i colori per il trattamento di diversi disturbi.

Il principio alla base di tale pratica vede i colori come manifestazioni di energia: questi, se sapientemente utilizzati, possono aiutare a ritrovare l’armonia tra corpo e mente, influenzando in modo del tutto naturale la salute dell’individuo.

La terapia dei colori ha una lunga tradizione alle spalle: il significato dei colori è stato oggetto di indagine fin dall’antichità e oggi gli effetti benefici della cromoterapia fanno parte dei pilastri della medicina ayurvedica, che abbina i colori ai cosiddetti chakra, i punti di luce ed energia posti tra l’aura e l’esterno del corpo.

Secondo la filosofia orientale i chakra si trovano in corrispondenza delle ghiandole endocrine e le loro energie sarebbero collegate con il sistema nervoso parasimpatico e con la regolazione degli ormoni. A ogni chakra sono collegati organi, parti del corpo, sistema nervoso e flusso sanguigno, per questo, il buon funzionamento di questi centri determina uno stato di salute ottimale.


Corrispondenza tra colori e chakra

I sette chakra sono i principali veicoli attraverso i quali il corpo prende energia dall’esterno e la trasporta ai diversi organi interni ad essi collegati. Ogni chakra ha frequenze vibratorie diverse che appartengono anche ad un colore, un odore, una nota musicale.

Ogni colore è associato a particolari proprietà e ha specifici effetti sulla salute fisica e su quella dello spirito:

  • Il rosso è legato al primo chakra e alla terra: è per eccellenza il colore portatore di energia e rappresenta l’istinto e la passione, aumenta la pressione sanguigna e migliora la circolazione.
  • L’arancione, il colore del secondo chakra, è l’emblema delle emozioni e della creatività e, secondo i principi cromoterapici, sarebbe utile per regolarizzare la funzioni di milza e tiroide.
  • Il giallo invece è il colore della concentrazione e delle funzioni mentali, aumenta la prontezza di riflessi e simboleggia l’eliminazione delle tossine.
  • Il verde appartiene al chakra del cuore e simboleggia l’armonia, la compassione e l’amore; questo colore è strettamente legato ai polmoni e alla respirazione.
  • Il blu si lega al quinto chakra, quello della gola, e rappresenta la parola, la comunicazione e l’espressione di sé stessi: agendo sul sistema parasimpatico, avrebbe un effetto calmante contro l’agitazione e ridurrebbe il ritmo cardiaco.
  • L’indaco è il colore del sesto chakra, quello dell’intuizione e della saggezza; a livello fisico è collegato all’ipofisi, la ghiandola che influenza tutto il sistema endocrino.
  • L’ultimo è il violetto (talvolta abbinato al bianco), il colore del chakra della corona, quello dell’illuminazione che congiunge l’io individuale con l’universale; corrisponderebbe ai processi di crescita e invecchiamento.


Come funziona la cromoterapia

La cromoterapia dei chakra ha la funzione di riequilibrare questa frequenza vibratoria restituendo il giusto equilibrio tra corpo e mente: è un bagno di colore, durante il quale si alternano i colori dei sette chakra, a partire dal rosso del primo centro energetico, fino ad arrivare al viola ed al bianco del settimo. Ogni bagno di colore dura 3 minuti, al termine dei quali, sfumando, si passa via via al successivo, per un totale di 21 minuti.

La cromoterapia dei chakra riequilibra il campo energetico della persona ed è una pratica alternativa che non ha controindicazioni.

A ogni chakra sono collegati organi, parti del corpo, sistema nervoso e flusso sanguigno, per questo, il buon funzionamento di questi centri determina uno stato di salute ottimale.


I sette chakra sono i principali veicoli attraverso i quali il corpo prende energia dall’esterno e la trasporta ai diversi organi interni ad essi collegati. Ogni chakra ha frequenze vibratorie diverse che appartengono anche ad un colore, un odore, una nota musicale.


La cromoterapia dei chakra ha la funzione di riequilibrare questa frequenza vibratoria: è un bagno di colore, durante il quale si alternano i colori dei sette chakra, a partire dal rosso del primo centro energetico, fino ad arrivare al viola ed al bianco del settimo. Ogni bagno di colore dura 3 minuti, al termine dei quali, sfumando, si passa al successivo, per un totale di 21 minuti.


La cromoterapia dei chakra riequilibra il campo energetico della persona e non ha controindicazioni.

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
prenotazione@termechianciano.it