HALLOWEEN E LE SUE ORIGINI
Come nasce la festa amata da grandi e piccini

Alessandra Conforti

È la notte delle streghe, dei mostri e delle zucche, è una delle feste più amate da grandi e piccini, stiamo parlando ovviamente di Halloween. Ma da dove arriva questa festività e perché si celebra proprio il 31 ottobre?
Iniziamo a svelare lo strano nome che altro non è che la contrazione di “All hallow eve” ovvero la vigilia della festa di Ognissanti. In realtà però questa festività, di origini celtiche, non celebrava i santi visto che ha origini molto più antiche del cristianesimo, ma la fine dell’estate e l’inizio del nuovo anno. Sembra infatti che originariamente, proprio il 31 ottobre, si festeggiasse Samhain e che, secondo il calendario in uso fra le popolazioni del nord Europa, l’inizio del nuovo anno avesse luogo proprio il I novembre. Con l’avvento del cristianesimo nell’840, sotto il papato di Gregorio IV, la festività di Ognissanti fu ufficialmente istituita il 1 novembre ma Samhain era così conosciuta che si continuò a festeggiare il 31 ottobre. Col passare del tempo questa data assunse un significato più legato al tema della morte (anche se già in epoca precristiana per molti popoli era proprio questa la notte in cui si potevano incontrare spiriti e creature magiche) e alla successiva festività dedicata ai Santi ma, il termine Halloween, non verrà usato fino al 1556. Quando poi il protestantesimo abolirà la festività del 1 novembre, adulti e bambini continueranno a festeggiare il giorno prima fino ai nostri giorni. Adesso vi chiederete però: da dove viene l’usanza del travestimento? Il mascherarsi in questa festività risale probabilmente al Medioevo e alla pratica dell’elemosina. In Irlanda e Gran Bretagna infatti, proprio durante la festa di Ognissanti, i più poveri andavano di casa in casa chiedendo qualcosa da mangiare in cambio di preghiere per il loro parenti defunti (il 2 novembre è infatti la Commemorazione dei defunti). Nasce così l’usanza dei bambini di travestirsi e andare a suonare i campanelli delle case chiedendo dolci e caramelle.
A questo proposito il famoso modo di dire “dolcetto o scherzetto” (trick or treat), deriva da una filastrocca per bambini:

Trick or tret
Smell my feet
Give me Something
Good to eat

Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
prenotazione@termechianciano.it