10 piccoli borghi toscani che vale la pena di visitare

La Toscana è una regione capace di rivelare bellezze inaspettate anche al di fuori degli itinerari turistici più noti. Soggiornare presso le Terme di Chianciano può essere un motivo in più per scoprire piccoli borghi toscani poco conosciuti che vale la pena di visitare.


Ecco come trasformare un soggiorno termale in una vacanza unica, perché unico è quell'insieme di paesaggio, storia e cultura che da Chianciano si apre verso il mare e verso nord. Si tratta di consigli validi per un weekend ma anche di idee da sfruttare vacanze più lunghe.


Le grandi città d'arte, come Firenze, Lucca, Pisa, Arezzo, Siena, sono mete obbligate nella vita di un turista che vuole conoscere l' Italia, tuttavia i segreti più profondi di un territorio sono spesso custoditi nel cuore della provincia, in quei luoghi modellati da un diverso scorrere del tempo e da abitudini capaci di svelare il vero fascino della scoperta, del viaggio. E sono i borghi, nella loro struttura, ad alternare opere artistiche, case, ristoranti a offrire una grande opportunità per chi intende il turismo come esperienza che va oltre un selfie.


Ecco 10 borghi per un weekend, un tour di qualche giorno o una vacanza più lunga.



1. Buonconvento, Siena


Tra le località toscane meno conosciute raggiungibili in treno, e con un breve tragitto a piedi, si segnala questa località senese, nella valle del fiume Ombrone, piccolo borgo medievale inserito tra i borghi più belli d'Italia, un gioiello perfettamente conservato nel cui Museo di Arte Sacra è possibile ammirare le opere di diversi pittori della scuola locale attivi tra il '300 e il '600, come Duccio di Buoninsegna e Pietro Lorenzetti.


2. Volterra, Firenze


Questo borgo è piuttosto conosciuto ed è un concentrato di storia con pochi eguali. Dagli Etruschi ai nostri giorni, passando per l'ascesa di Roma, il Medioevo e il Rinascimento, ogni epoca ha lasciato un segno, spesso grandioso, sulla città. Le mura e le porte, come Porta dell'Arco, con la sua simbologia misteriosa, sono tutte da ammirare.


3. Casale Marittimo, Pisa


Questa cittadina, nella zona di Cecina, si trova a circa 12 chilometri dal mare e si sviluppa su una collina, tanto che la visuale sull'Arcipelago Toscano regala immagini meravigliose. Nel suo territorio passa la Strada del Vino e dell'Olio Costa degli Etruschi, uno dei più noti percorsi enogastronomici. Il borgo risale all'anno 1000, ancora è riconoscibile l'antico castello, gli edifici in pietra e cotto del centro sono in ottime condizioni, alcuni addirittura intatti. Nelle vicinanze, la Necropoli Etrusca è una delle principali mete turistiche.


4. Castagneto Carducci, Livorno


In origine si chiamava Castagneto Marittimo ma dall'inizio del secolo scorso ha preso l’attuale nome in onore del poeta. Siamo nella maremma livornese, nel mezzo della Costa degli Etruschi, una zona famosa per le numerose necropoli. La storia del borgo è stata movimentata, legata a quella della famiglia Della Gherardesca, nobile e di origini longobarde; una famiglia molto potente, le cui vicende hanno attraversato secoli di storia toscana. Il castello medievale domina il borgo e con la Chiesa di San Lorenzo costituisce il nucleo originario dell'insediamento.


5. Castiglione della Pescaia, Grosseto


È uno dei borghi marinari da non perdere assolutamente. Forse uno dei simboli della Maremma, quello che colpisce è la ricchezza della struttura urbanistica e architettonica, con chiese, palazzi, abbazie, conventi, torri, fortificazioni, castelli. Un patrimonio storico unico, reso più ricco dai numerosi siti archeologici e più affascinante dalla possibilità di godere di un mare meraviglioso.


6. Montalcino, Siena


Il nome di Montalcino in tutto il mondo è sinonimo di vino: il Brunello è un prodotto ormai leggendario. Tuttavia il paese ha una storia millenaria piena di eventi e le numerose testimonianze architettoniche ne sono una conferma. La Rocca è una fortezza del XIV° secolo e colpisce per l'imponenza: da una parte incute rispetto, dall'altra regala ai visitatori un panorama indimenticabile. La sensazione è di dominare con lo sguardo l'intera Val d'Orcia.


7. Pienza, Siena


È senza dubbio considerata il centro più significativo della Val d’Orcia, dal punto di vista artistico e culturale. Rappresenta meglio di qualsiasi altra città il Rinascimento italiano, nel suo tentativo di imprimere una progettazione razionale alle strutture urbanistiche. Piazza Pio II è il cuore della vita cittadina, mentre il Duomo, Palazzo Piccolomini, Palazzo Borgia e numerosi altri tesori architettonici giustificano pienamente la scelta dell'UNESCO di dichiararla patrimonio dell'umanità.


8. San Quirico d’Orcia, Siena


È una cittadina che si trova lungo la Via Francigena: piuttosto piccola ma decisamente iconica. La Collegiata è una testimonianza romanica del XI° secolo e il suo profilo è caratteristico quasi quanto quello dei cipressi più fotografati al mondo. A soli 4 km si trova Bagno Vignoni. Al suo centro c’è la Piazza delle Sorgenti: una grande vasca alimentata da una rinomata sorgente di acqua termale calda. A poca distanza si trova il Parco dei Mulini, un’area naturale protetta, caratterizzata da mulini in pietra, canali, vasche.


9. Montepulciano, Siena


Montepulciano non è solo nota per il vino. Vanta infatti un'origine antichissima, risalente al IV° avanti Cristo, e una storia densa di avvenimenti. Il fascino che emana non ha lasciato indifferenti i professionisti della comunicazione visiva di tutto il mondo ed è stata il set di diversi film, serie tv e spot pubblicitari. Nelle sue piazze e nelle sue vie ogni periodo dell’anno riserva appuntamenti e sorprese. In particolare il Natale viene vissuto molto intensamente, attraverso eventi e concerti. Il Villaggio di Natale è uno degli appuntamenti più caratteristici, con il mercato più grande di tutto il Centro Italia e il Castello di Babbo Natale. Imperdibile per adulti e bambini.


10. Castiglione di Garfagnana, Lucca


Questo borgo appenninico merita una visita perché è un piccolo gioiello, sia dal punto di vista naturalistico che storico. Il suo castello è tra i più suggestivi, quasi “cattivo” per forma e posizione, tanto da essere stato uno degli obiettivi più ricercati nei secoli scorsi. La settimana di Pasqua riserva una processione molto affascinante, quella dei Crocioni, in cui si rievoca la Passione. Cristo viene impersonato da un penitente che, nell'anonimato, percorre la strada con grosse catene ai piedi, tra due ali di folla e in un silenzio irreale.


Per quanto riguarda gli spostamenti, viaggiare in treno rappresenta ancora un'esperienza piena di significati: abbandonarsi alle riflessioni, programmare, scrivere, leggere, selezionare i migliori scatti fotografici, oppure riposarsi lasciandosi cullare da una velocità che sa armonizzarsi col paesaggio. La rete ferroviaria in Toscana consente di spostarsi ovunque, raggiungendo anche quei borghi meno noti che meritano una visita. Da tenere in considerazione che i principali snodi ferroviari della regione sono Firenze e Pisa, anche se da e per tutti i capoluoghi, i treni intercity e regionali funzionano egregiamente. In alcuni casi, vista la natura collinare del territorio toscano, per raggiungere il centro storico di alcune città, come Siena, è necessario integrare lo spostamento in treno con quello in bus.


Segnaliamo anche che tutta la costa toscana, da nord a sud, è ricca di località interessanti, non soltanto l’entroterra. I borghi della Toscana marittima possono quindi essere una bella scoperta. Alcuni sono proprio sul mare, altri un po' distanti; tutti emanano un grande fascino, dovuto alla combinazione tra passato medievale e vocazione marinara.


Menzione particolare infine per la Val d'Orcia: un luogo magico e ancora oggi una delle mete più ricercate della Toscana insieme alle colline del Chianti. È un territorio dolce, verde, caratterizzato da una valle principale circondata da borghi medievali. Tutta la zona è diventata un parco artistico, naturale e culturale, riconosciuto come patrimonio mondiale dell'Umanità dal 2004. Dominata a nord dal monte Amiata, confina con l'Umbria; il lago Trasimeno può essere un ulteriore consiglio per una visita.



Scopri le proposte di Terme di Chianciano



Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
prenotazione@termechianciano.it