Come funziona la cromoterapia

Cos’è la cromoterapia

 

 

Cura dei colori; ecco cosa significa cromoterapia.

 

È una medicina alternativa che ha origini antichissime, utilizzata in passato dagli Egizi e dai Greci, e che ha avuto un notevole sviluppo in Oriente, dove ancora oggi è associata alla medicina ayurvedica e ai chakra.

 

In questa pratica, ogni colore sprigiona un’energia alla quale corrispondono determinate proprietà in grado di influenzare la salute psichica e fisica dell’organismo.

 

Essendo una disciplina olistica, nella sua forma odierna la cromoterapia si fonda sul principio secondo cui fisico e psiche contribuiscono alla salute dell’intero organismo, quindi i rimedi che propone sono volti a ritrovare l’armonia tra corpo e mente.

 

centri di energia del corpo umano, conosciuti nella medicina orientale come chakra, sono associati ai colori dell’arcobaleno e influiscono sul benessere fisico e psichico. Secondo la teoria dei colori, l’equilibrio dei chakra permette al corpo e alla mente di mantenersi in salute, e in caso di squilibrio, cioè di malattia, la cura tramite i colori aiuta a ritrovare il benessere psicofisico.

 

Potrete sperimentare i benefici della cromoterapia all’interno del pacchetto rilassante delle Terme Sensoriali o nel pacchetto riequilibrante. In ogni caso ne gioverete immediatamente.

 

 

Come funziona la cromoterapia

 

 

La cromoterapia viene utilizzata insieme alla fototerapia, con la proiezione di raggi luminosi a diverse lunghezze d’onda, quindi con diverse tonalità, sul corpo. La terapia può interessare tutto il corpo, per esempio con dei bagni di luce, o una parte specifica, nel trattamento di una zona colpita da un trauma o da una patologia tramite lampade. Le tecniche della cura dei colori sono principalmente tre:

 

    •         il trattamento fisico, che consiste nell’irraggiamento dell’intero corpo o della parte sofferente, e può avvenire in acqua, tramite docce emozionali, o attraverso semplici percorsi sensoriali fuori dall’acqua;

 

    •         il trattamento oculare, che stimola il corpo e la mente grazie al colore proiettato sulle palpebre e percepito come la luce solare, dando sollievo in caso di stress, stanchezza e insonnia;

 

    •         la cromopuntura, che usa i principi dell’agopuntura, mirando con i raggi luminosi determinati punti del corpo, in modo da stimolare il flusso di energia del corpo e ristabilirne l’equilibrio.

 

 

I benefici fisici della cromoterapia

 

 

Ogni colore ha delle proprietà in grado di stimolare un determinato sistema del copro umano e curare così i disturbi che lo colpiscono.

 

colori caldi hanno generalmente un effetto energetico e stimolante, mentre quelli freddi provocano una reazione calmante.

 

    •         Il rosso è uno stimolante naturale: aumenta la frequenza respiratoria e la circolazione sanguigna, aiuta il sistema immunitario nella produzione di globuli bianchi, è utile nella decontrazione dei muscoli ed è un decongestionante delle vie respiratorie. Il rosso migliora l’attività del fegato e delle ghiandole endocrine e aiuta ad alleviare stiramenti, contratture e infiammazioni.

 

    •         L’arancione è benefico per l’attività della tiroide e per il metabolismo, ristabilisce l’equilibrio del sistema nervoso e ha un effetto antispastico. È molto utile per gli sportivi perché cura i crampi e aiuta chi soffre di disturbi alimentari, stimolando l’appetito.

 

    •         Il giallo elimina le tossine nelle cellule: allevia i disturbi digestivi, in particolare il gonfiore e la colite, e depura il sangue.

 

    •         Il verde ha un effetto calmante sul sistema nervoso ed è considerato benefico contro le malattie del cuore. È un disinfettante e antibatterico naturale: aiuta nella cura di gastrite e ulcera e combatte l’intossicazione delle vie respiratorie.

 

    •         Il blu ha un effetto rilassante: rallenta la frequenza respiratoria, quindi è utile per chi soffre di pressione alta e tachicardia, e aiuta ad alleviare i sintomi del mal di testa. Ha un effetto analgesico, cura le infiammazioni della gola e della pelle, ed è un febbrifugo naturale.

 

    •         L’indaco ha un effetto calmante sulla tiroide iperattiva e sulle infiammazioni a occhi, naso, bocca e orecchie: per questo chi soffre di ipertiroidismo e di infiammazioni dell’apparato respiratorio gode dei suoi benefici.

 

    •         Il violetto ha un effetto distensivo sul sistema nervoso, stimola il sistema immunitario, rinforza le ossa e aiuta a ridurre la ritenzione idrica. È un cicatrizzante e un analgesico naturale, è consigliato per ridurre il dolore e alleviare la stanchezza e agisce in modo benefico sul funzionamento della milza.

 

C’è poi il bianco, che non è un colore ma contiene in sé i colori, ed è perciò associato alla luce e identificato in molte culture con la purezza assoluta.

 

 

I benefici psichici della cromoterapia

 

 

Anche per quanto riguarda i benefici psichici, i colori caldi tendono a migliorare l’apporto energetico con effetti corroboranti, mentre quelli freddi tendono ad avere un effetto rilassante sulla psiche.

 

La cromoterapia funziona con l’irraggiamento e la visualizzazione di determinati colori per curare le vibrazioni negative.

 

Secondo i consigli degli esperti, invece, per mantenere il benessere psicofisico è raccomandabile sottoporre la psiche all’energia di tutti i colori dell’arcobaleno.

 

    •         Il rosso è un colore associato alla vita, sprigiona una forza naturale che agisce da eccitante: aiuta a ritrovare l’energia e a combattere la depressione, oltre ad agire a livello di frequenza cardiaca e di circolazione, stimolando così la libido.

 

    •         L’arancione dà allegria, trasmette vibrazioni positive e aiuta a ritrovare l’amore per la vita e l’appetito. È utile contro la depressione, agisce contro le fobie, le nevrosi e le manie.

 

    •         Il giallo aiuta a ritrovare la qualità della vita grazie alla sua capacità di procurare serenità e, essendo connesso con la parte sinistra del cervello, quella intellettuale, stimola la concentrazione e aiuta ad affrontare i problemi quotidiani.

 

    •         Il verde, associato, alla natura e all’armonia con l’ambiente circostante, ha un effetto rilassante in caso di ansia, stress e insonnia, oltre ad avere vantaggi sulla psiche grazie alla sua proprietà rasserenante e rigenerante.

 

    •         Il blu è il colore della distensione: calma in caso di insonnia e favorisce il relax nelle situazioni di stress ed è quindi il colore su cui la mente ha bisogno di concentrarsi se sottoposta a forti pressioni o nel caso di disturbi del sonno.

 

    •         L’indaco favorisce la riflessione e lo sviluppo delle percezioni extra sensoriali e contribuisce al rilassamento soprattutto mentale, diffondendo una sensazione di relax nella mente e nel corpo.

 

    •         Il violetto ha un effetto calmante sui nervi ed esercita una grande forza sulla psiche, favorendo l’intuito e la creatività: stimola i sogni, l’immaginazione e la spiritualità.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su reddit
Condividi su skype
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Altri articoli